HipHopMN

Intervista – Lord Madness

Intervista – Lord Madness
  1. Bella Maddy! Ti do il bentornato a nome dello staff su Hiphopmn!La prima domanda che mi viene ascoltando “Il grande addio” è: “da quale pianeta provieni?” 
    Scherzi a parte, il livello tecnico è davvero altissimo; quanto dai importanza a questo aspetto e quanto tempo dedichi alla cura di flow e degli incastri quando scrivi un pezzo?
    Ti ringrazio frate…diciamo che provo a far suonare le parole cercando di avvicinarmi il piu possibile all’inglese anche nel modo di sputarle fuori, è cosa impossibile lo so, la lingua italiana è un po legnosa, però ci lavoro per rendere il “pacchetto” il piu internazionale e competitivo che posso. Comunque dipende da pezzo a pezzo come da base a base, alle volte voglio essere piu comunicativo e altre volte piu “incastrato”.

  1. Prima “Suicidio” poi “Suicidio fallito” ed infine “Il Grande addio”; come mai questa scelta di titoli? E se ci sarà un prossimo disco avrà sempre un nome del genere?
    Non me la sono mai passata molto bene e ho avuto i miei “problemucci”, per una vita dura corrispondono titoli dei dischi duri. Se ci sarà un altro disco non lo so, se fosse comunque il titolo rappresenterà il mio tenore di vita di quel momento.

  1. Nel disco, parlando di featuring, ci sono Vanis e Doublejay (che ha inoltre prodotto gran parte del disco) che cantano nei ritornelli rispettivamente di “White Afro” e “Doggystyle” e i Dj Fastcut, Stephkill e Skizo, ma non ci sono altri mc che rappano. Come mai questa scelta?
    Avevo tanto da dire e su questi argomenti/produzioni non ci vedevo altro che me, poi ho collaborato con tanti artisti, preso parte ad un sacco di posse cut, non avevo tutta questa smania di collabo. In questo poi sono anche un po timido, ho sempre paura di eventuali risposte negative ad una mia richiesta di feat, cosa che mi è successa piu di una volta indi per cui ho lasciato stare. Penso che la collabo sia diventata una faccenda politica, si fa per vendere qualche disco in piu cercando il rapper famoso di turno, io non ne ho bisogno e non mi interessano queste “pratiche”. Nella scena ci si dice ciao in base a quante views fai, ormai i rapporti umani sono veramente pochi, ecco in questo mi sento “tra i piu real”, chi sei a me non frega un cazzo, se spacchi al microfono ti batto le mani e se sei una persona con anima e cuore ti dimostrerò il mio rispetto, del resto non me ne frega un cazzo!

  1. Oggigiorno la musica arriva dritta dal produttore al consumatore, grazie ai social, YouTube e le varie piattaforme, ma la vera forza di un mc si vede sul palco. Quanta importanza dai al live?
    Cosa si deve aspettare un fan che viene a sentire Lord Madness ne “Il grande addio” ?
    Il rap te lo puoi fare in cameretta, ma l hip hop lo fai dal vivo. Se vieni a sentirmi live capisci che sono un fottuto mc.

  1. Negli ultimi anni hai girato l’Italia, fatto concerti, spaccato palchi e distrutto impianti. A che punto ti senti della tua carriera?
    Qual è stato l’episodio che ti ha reso più orgoglioso nel tuo cammino di mc e quale, se c’è, quello che dimenticheresti più che volentieri?
    La passione e la necessità mi dicono che sto ad inizio carriera, lo schifo che fa questa scena e le dinamiche del business mi dicono che la mia carriera finisce qui. Chi vincerà questa controversa lotta intestina? Bah
    Come si vede Lord Madness tra 10 anni? In una cosa al mare lontano da questi palazzi, da questo traffico e da quest’aria inquinata

  1. E invece per quanto riguarda collaborazioni come “ Lo Psyco-Mad duo” e “Carati”, in futuro potremmo godere di nuove perle?
    Carati non so chi siano, m hanno detto che devo rispondere cosi su questa cosa e io ripeto a pappagallo quello che mi dicono di dire cosi nessuno se la prende per queste cazzate! Lo PsycoMad duo tornerà a colpire forse, facciamo passare un po di tempo e vediamo.
  1. Nei testi, come detto prima, hai un flow ,una metrica e una tecnica molto innovativa che si sposano alla perfezione con basi fatte col boombap classico. Cosa ne pensi dell’hip hop nostrano attuale? Cosa pensi che bisognerebbe fare per portare la musica rap italiana su un livello superiore?
    Che sia boop bap trap ccc…io reppo su tutto e mi piace tutto. Per elevare un’arte devi supportare artisti talentuosi investendo su di loro, rischio che ormai nessuno si assume, la tendenza è mettere i soldi per scarsi incapaci che vengono bene in video e puntare ad un pubblico adolescenziale. Il rap in italia è divertente perche assomiglia alla Walt disney.
  1. Secondo te, attualmente, nel rap game mondiale chi ha in mano le redini del gioco?
    Amo Kendrik Lamar, Pusha t, lox e Uncle murda …
  1. L’intervista è finita, pace. Ti ringrazio a nome dello staff per la disponibilità e ti auguro di continuare a spaccare. Fai un saluto ai nostri lettori
    Too much love….state con me rega.




Condividi con:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest

1 Commento

  1. Stephkill 3 febbraio 2016 at 20:53

    Non sono un dj!

Scrivi un Commento