HipHopMN

The RRR Mob ci presenta il suo “Nuovo Impero”

The RRR Mob ci presenta il suo “Nuovo Impero”

23730839_10215290096185632_572566342_o

Venerdì 17 Novembre uscirà il primo disco ufficiale distribuito da Sony della RRR Mob, crew composta dai rapper e producer Laioung, Momoney, Ici Noice e Hichy Bangz. I quattro artisti, già forti del successo ottenuto da Laioung col suo disco solista “Ave Cesare – Veni, Vidi, Vici” e degli ottimi riscontri dei singoli estratti (Wooh, Come la mia Gang, Flus 2, Non ci vedi mai ft. Luchè e Don’t call me), si apprestano a uscire con un disco d’impatto dalle sonorità fresche e, in particolare, molto rivolto ai ragazzi di seconda generazione e/o immigrati, come lo sono appunto i membri della crew.

Siamo andati quindi alla sede della Sony a sentire in anteprima alcuni pezzi di “Nuovo Impero”; veniamo fatti accomodare in una sala dove ci attendono i quattro membri della RRR Mob e dove vengono messi in play tre pezzi inediti del disco: sentiamo “Hit”, con un testo quasi del tutto in lingua araba, “Bando” che vede una delle (poche) produzioni di Momoney all’interno del disco e il featuring del giovanissimo Malcky G, e infine “Arabi e neri”, dai toni più forti con molti riferimenti alla politica, alla società e a chi ha deciso di emigrare dal suo paese per venire in Italia. Le sonorità sono quelle “trap” a cui siamo ormai abituati, ma con un tocco più “esotico” e “tribale”. Lo stesso Laioung e gli altri membri del crew parlano delle influenze provenienti dalla musica africana che possiamo trovare anche nella musica e nel modo di rappare di certi gruppi americani, come ad esempio i Migos.

Per quanto riguarda i testi e le tematiche, che come abbiamo anticipato sono parecchio incentrate su argomenti e situazioni vicine a ragazzi di seconda generazione e stranieri; Ici Noice ci spiega “I ragazzi come noi, cresciuti in strada e venuti da fuori, guardano i ragazzi più grandi come esempio e ne emulano i comportamenti, positivi e negativi che siano. Noi ci sentiamo un po’ come dei fratelli maggiori per questi ragazzi e quindi cerchiamo di rivolgerci a loro e dare un esempio positivo”. Riguardo la presenza di lingue come l’arabo, il francese ecc. dentro al disco risponde “Volevamo inserire un po’ della nostra lingua, del nostro modo di parlare perché questo ci rappresenta. Così i ragazzi che ci ascoltano, anche i ragazzi italiani, capiscono come parliamo, conoscono il nostro slang e da dove proviene. Nel booklet sono presenti anche i testi per facilitare ciò”.

Ci viene poi mostrato in anteprima un nuovo video estratto dal disco che uscirà prossimamente, ovvero “Familia” che vede la partecipazione di un peso massimo come Guè Pequeno, che si occupa del ritornello della traccia. Un pezzo molto d’impatto che apre con una strofa che (a detta di chi scrive) è tra le migliori rappate da Laioung.

In conclusione “Nuovo Impero” è un disco molto aggressivo e genuino, ma comunque fresco e godibile che racconta le esperienze e i punti di vista di quattro ragazzi venuti da lontano che hanno deciso di stabilirsi in Italia per creare e diffondere la loro musica facendo in modo di rivolgersi a tutta una fascia di ascoltatori in Italia che magari alcuni ignorano .

“Nuovo Impero” esce oggi 17 Novembre e potete acquistarlo e ascoltarlo su tutte le piattaforme digitali.

a cura di Francesco Gobbato




Condividi con:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest

Scrivi un Commento